BACCHE DI GINEPRO

 3,00

La pianta del Ginepro è una piccola conifera comune in molte zone dell’arco alpino. È spesso usato nella cucina di montagna per via del suo aroma  intenso, ma va dosato con attenzione perché in quantità eccessive rende il cibo amaro.Si usa anzitutto nelle arti culinarie come spezie per salse e sughi, piatti di selvaggina e stufati di carne, per i crauti.

Svuota
COD: B.-GINEP. Categoria: Tag: ,

Descrizione

Le bacche di ginepro hanno qualità curative: antinfiammatorie, antisettiche, digestive, diuretiche, analgesiche, antispasmodiche, drenanti, cicatrizzanti, antireumatiche. Il decotto delle bacche di ginepro aiuta per calmare la tosse. L’infuso delle bacche di ginepro aiuta contro bruciori di stomaco, problemi di irregolarità del ciclo mestruale, cistiti. L’olio di ginepro è ideale per i massaggi contro i reumatismi e dolori articolari. Buono anche nel thè e come infuso, ottimo per fare un liquore digestivo, gin e grappe.

 

INGREDIENTI

Bacche di ginepro (Juniperus communis).

 

MODI D'USO

Il Ginepro, sia come rametto che con le sue bacche, è un ingrediente aromatico molto usato nella cucina di montagna, soprattutto per accompagnare la selvaggina e l’arrosto. Ma non solo. E’ gradito anche in associazione con i formaggi, pesce al cartoccio e crauti. Ottimo per fare un buon liquore digestivo. In Valle d’Aosta per esempio, è famosa la Toma valdostana al ginepro e il Camoscio al civet(il camoscio si lascia macerare per alcuni giorni insieme al ginepro). Se usato in dosi eccessive rende i cibi amari. Conservare le spezie in luogo fresco ed asciutto, lontano da fonti di calore e da umidità.

Disclaimer medico

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “BACCHE DI GINEPRO”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *